I rimedi fai-da-te... che fanno per te!

Aggiornato il: mag 7

Con l’arrivo delle temperature più miti, alle scarpe chiuse si preferiscono calzature più aperte come sandali o infradito. In molti siamo concentrati sulla famosa prova costume, ma come si presentano i nostri piedi dopo il lungo inverno? Li abbiamo trascurati? Meritano qualche riguardo in più?

Stiamo per addentrarci nel mondo dei rimedi fai-da-te per rigenerare i nostri piedi, per rilassarci, per curarli, per renderli più sani e anche più belli.

Qual è la differenza tra l’utilizzo dei prodotti industriali e l’utilizzo dei prodotti naturali per la cura del nostro corpo? In realtà le differenze sono molte, e la società di oggi ci porta ad acquistare ciò che troviamo in commercio per abitudine, per fretta, condizionati dalla pubblicità, senza considerare che i detergenti, i saponi, i deodoranti, le creme (…) industriali contengono sostanze che possono provocare allergie o altri disturbi quali secchezza, pruriti, arrossamenti. Quello che sfugge alla nostra valutazione è che gli elementi che compongono tali prodotti possono rivelarsi aggressivi: il loro uso elimina lo strato superficiale sebaceo della pelle, che serve alla stessa per proteggersi. Lo strato ci impiega molto per rigenerarsi, e spesso non gli concediamo il tempo dal momento che la nostra routine ci porta a servirci dei prodotti industriali giornalmente.

Curioso come la società ci porti ad investire i nostri soldi in questo tipo di soluzioni.

Senza considerare inoltre che

paghiamo non solo il prodotto, ma anche il costo di produzione e la plastica che lo contiene: in altre parole, paghiamo una sostanza per lo più artificiale, che può provocare irritazioni, il cui involucro inquina il nostro ambiente!

Ci è d’obbligo dire però che oggi in commercio troviamo sempre più prodotti ecocompatibili e dermocompatibili in seguito all’aumento della sensibilità delle persone riguardo questo tema.

Da parte nostra, possiamo indubbiamente porci davanti a queste riflessioni regalandoci la possibilità di tentare altre strade: ecco quindi spunti, idee, rimedi naturali e pratici che si rivolgono in particolare alla cura dei nostri piedi. Basta controllare nella nostra dispensa se abbiamo l’occorrente o in alternativa acquistarlo al mercato o dal nostro fruttivendolo di fiducia!



Pediluvio rilassante

Per un pediluvio classico, possiamo riempire una bacinella di 2 litri di acqua calda e sciogliere qualche cucchiaio di sale grosso e bicarbonato.

Per aumentare l’effetto rilassante, aggiungeremo camomilla (preparata con un normale infuso) e/o oli essenziali di lavanda.

Il momento perfetto per concedercelo è a fine giornata, nel weekend, o dopo l’attività sportiva. 20 minuti che faranno la differenza!


Piedi gonfi e stanchi

Far bollire dell’acqua e in seguito aggiungere foglie di timo, lavanda, menta, rosmarino, aghi di pino (circa 100 grammi in 2 litri di acqua) o in alternativa qualche goccia dei corrispettivi oli essenziali.

Se si utilizzano le foglie delle piante, va bene anche non filtrare prima di immergere i piedi.

È preferibile lasciare intiepidire sensibilmente l’acqua, che deve tendere al fresco, per riattivare la circolazione.


Pediluvio per calli e duroni

Dopo aver ammorbidito i piedi con un pediluvio di nostra preferenza (meglio se con l’aggiunta di amido di mais e/o bicarbonato), trattare la zona esfoliando delicatamente con la pietra pomice o uno scrub naturale composto da zucchero di canna e olio di mandorla o olio di oliva (preparato in dosi di uguale numero di cucchiaini di zucchero e olio).

Lo scrub deve essere fatto a pelle umida, con piccoli movimenti circolari per qualche minuto. Poi, sciacquare e idratare tutto il piede con burro di karité o aloe.



Questi sono alcuni esempi per donare al nostro corpo e alla nostra mente un meritato momento di relax, prendendoci cura in maniera naturale del benessere dei nostri piedi.

È interessante sapere però che possiamo personalizzare il nostro pediluvio, aggiungendo e unendo gli ingredienti che più fanno al caso nostro, variandoli in base alle nostre preferenze, alle nostre esigenze e ai nostri gusti.

Ad esempio, possiamo aggiungere al nostro pediluvio questi ingredienti (fanno riferimento ad una bacinella di 2 litri di acqua):


- Mezza tazza di aceto bianco: aiuta ad ammorbidire la pelle

- Succo di due limoni o mezza tazza di aceto bianco: per contrastare i cattivi odori

- Mezza tazza di aceto bianco e qualche cucchiaio di bicarbonato: insieme disinfettano e svolgono un’azione antisettica che aiuta a prevenire problematiche legate alla micosi

- Petali di fiori preferiti non filtrati per profumare il composto

- Porre delle pietre rotondeggianti sul fondo della bacinella e praticare delle leggere pressioni durante il pediluvio per riattivare la circolazione e aumentare la sensazione di benessere.


Come ultimo appunto, non sottovalutiamo la temperatura dell’acqua; è necessario farla bollire se utilizziamo erbe che devono sprigionare il loro efficacia.

In seguito, ci sono varie fasi di raffreddamento: manteniamo la temperatura dell’acqua relativamente calda per una sensazione di distensione e relax, o lasciamo raffreddare ulteriormente se abbiamo problemi di gonfiore, stanchezza o cattiva circolazione.

PARTNER

INFO

Yowalk è un dispositivo medico CE. 
E' detraibile dalle spese mediche nella dichiarazione dei redditi. Identificativo di registrazione: BD/RDM 1763389

CONTACT & SOCIAL

e-mail: info@yowalk.it  |  tel.: +39 349 358 9306

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Instagram Icona
  • Grey YouTube Icon

© 2019 by Yowalk Italia | Ruiz Onil - P.Iva 05134860286

0